Crocizia

Marco Rizzardi di Crocizia

Crocizia

Marco Rizzardi è un tenace vignaiolo che lavora sulle colline di Pastorello, non lontane da Parma, insieme a Sara Rizzardi e Serena Gualtieri. I loro vini riflettono la semplicità che li contraddistingue: sono vini piacevoli, per nulla supponenti, ai quali piace accompagnarsi a persone e piatti altrettanto genuini e soprattutto in estate la loro freschezza li rende vini da tutti i giorni. Potremmo dire che quelli di Crocizia sono “vini da sete”, che si bevono tutti d’un fiato.

Come è nata Crocizia

L’azienda agricola Crocizia nasce nei primi anni Duemila recuperando un piccolo podere abbandonato da tanto tempo. Dopo aver rimesso in ordine l’antico fabbricato Marco ha piantato delle viti, strappando circa un ettaro di terra alla montagna in un posto speciale, una terrazza naturale che si affaccia sul torrente Parma. Il vigneto è circondato da boschi, prati e alberi da frutto per una estensione aziendale totale di cinque ettari. È costituto da Malvasia di Candia e Sauvignon per le uve bianche, Barbera, Croatina e Pinot Nero per le rosse.
Dal 2003 Crocizia ha scelto di seguire il metodo di coltivazione biologico, come approccio verso un’agricoltura rispettosa della natura e della salute dei consumatori. Anche in cantina sono severamente banditi gli espedienti per “truccare” il vino.
Prendiamo lo Znèstra: ottenuto da uve Malvasia Aromatica di Candia, i grappoli vengono raccolti a mano; dopo qualche giorno di macerazione in una vasca di acciaio, si svina. La fermentazione avviene senza aggiunta di lieviti e senza controllo della temperatura. Il vino non viene mai chiarificato o stabilizzato, conosce solo travasi periodici fino a primavera. Infine l’imbottigliamento, senza filtrazione e, come detto, con rifermentazione naturale in vetro. Se riuscite a mettere da parte l’idea delle bollicine supersofisticate e a vedere in una Malvasia vinificata a secco il piacere dell’attimo, vissuto con la stessa intensità e immediatezza di una canzone rock, Crocizia può aprire le porte dell’estate anche in un giorno di pioggia.
“Siamo piccoli viticoltori – spiega Marco Rizzardi – e pensiamo che il vino debba essere prima di tutto un prodotto naturale, vivo e in continua evoluzione, riconoscibile e unico. Nel farlo, cerchiamo di rispettare il legame fra le piante e la terra che le fa crescere, nel senso più stretto possibile accettando ciò che la natura ci da durante l’anno, senza correzioni e forzature”.

Info utili

L’azienda: Azienda Agricola Crocizia
Indirizzo: Strada per Crocizia 7 – 43010 Pastorello di Langhirano (PR)
E-mail: info@crocizia.com

Contatta i vignaioli

Marco Rizzardi – 329.4249222 – marco.rizzardi@crocizia.com
Sara Rizzardi – 339.6405613 – sara.rizzardi@crocizia.com
Serena Gualtieri – 349.2254030 – info@crocizia.com

Curiosità

Il terreno calcareo con marne affioranti (anticamente era presente una cava di calce) trasmette ai vini una particolare mineralità ed una grande freschezza. Per circa 50 anni queste terre non sono state coltivate e concimate; questo ha favorito un arricchimento del suolo sia nella parte organica che minerale.

I vini di questo produttore

Menu